lifestyle

La nostra routine della nanna

Da quando è nato Sebastian sono sempre stata abbastanza fissata con le routine, sono una persona abbastanza abitudinaria, quindi non è stato molto difficile per me impostarne una.

IMG_9780

La routine che mi premeva di più impostare nel modo giusto era quella della nanna e dopo otto mesi e mezzo credo di esserci riuscita, anche se ci sono ancora dei piccoli cambiamenti da fare, ma ci stiamo lavorando.

Ceniamo sempre verso le 20, insieme a noi cena anche Sebastian, subito dopo la cena Sebastian e mio marito vanno in sala a giocare mentre io sistemo e pulisco la mia cucina, sì, perché anche io ho la mia routine serale, mica solo mio figlio.

Una volta terminata la cucina vado anche io in sala a rilassarmi e verso le 22 preparo un bagnetto caldo per Sebastian, subito dopo il bagnetto oltre al pigiama gli spalmo una crema per il corpo, non tanto per nutrire la sua pelle, ma per fargli un leggero massaggio e rilassarlo il più possibile, nel frattempo mio marito prepara un bel biberon di latte che Sebastian si scolerà in tempo zero senza fare troppi complimenti.

Dopo il bagnetto, la crema, il biberon è arrivato finalmente il momento della nanna, ecco, questa è la parte su cui dobbiamo lavorare, infatti a Sebastian piace essere addormentato mentre viene cullato con il rumore della cappa della cucina in sottofondo, ma ripeto, ci stiamo lavorando, ad esempio ieri sera sono riuscita ad addormentarlo senza cullarlo, ma ovviamente sempre con un rumore bianco in sottofondo e no, non mi sono portata la cappa della cucina in camera, ma fortunatamente esistono un sacco di video su Youtube.

Una volta che Sebastian è crollato nel mondo dei sogni, è finalmente arrivato il mio momento, fatto di maschere, doccia, creme e oli, solitamente sono sempre l’ultima ad andare a letto.

IMG_9726Sebastian dorme ancora insieme a noi e dormirà insieme a noi fino a che non cambieremo casa visto che non abbiamo una cameretta, per il momento devo dire che a noi va bene così, abbiamo creato un angolino in camera solo suo: il suo lettino, i suoi carillon, il baby monitor e  l’ultima arrivata: la lampada da muro Varta a forma di Ape Maya.

Siamo ancora nella fase in cui sono io a decidere le fantasie dei vestiti e oggetti che riguardano a Sebastian, perché sono consapevole che prima o poi arriverà la fase dei mostri e supereroi.

Quando ho visto la lampada di Varta dell’ape Maya, me ne sono immediatamente innamorata, oltre ad aver sempre nutrito un amore smisurato per l’ape Maya, ricordo che avevo le cassette e le guardavo continuamente,oltre ad aver accompagnato la mia infanzia, l’ape Maya è tornata sotto forma di questa lampada salvandomi la vita, ma soprattutto i mignolini dei piedi 🙂

Infatti grazie alla sua luce a muro posso tranquillamente essere l’ultima a raggiungere la IMG_9723camera da letto, senza svegliare tutta la famiglia e senza sbattere mignolini sugli spigoli dei mobili, la lampada oltre ad essere touch ( per grande gioia di quel nerd di mio marito) ha anche lo spegnimento automatico dopo 60 minuti quando è accesa in modalità tenue e dopo 30 minuti in modalità forte, infatti oltre ad accenderla dopo che Sebastian si è addormentato, mio marito la accende anche una volta che si mette a letto anche lui, in modo tale che io non debba accendere luci, fare casino e svegliare tutti.

Grazie Varta, mi hai salvato la vita, ma soprattutto i mignolini 🙂

 

 

Post in collaborazione con #Varta

Annunci

4 pensieri riguardo “La nostra routine della nanna”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...